La storia

L'Azienda I Vignaioli di Santo Stefano nasce nel 1976 grazie alle famiglie Scavino e Ceretto che, stanche delle grosse quantità ad uso commerciale dell'Asti, si pongono come obiettivo di ricreare attorno all'immagine dell'uva Moscato Bianco un modello di qualità.

L'esordio nel primo anno è di sole 4.000 bottiglie di Moscato D'Asti e la risposta positiva del mercato, che ne richiese almeno il triplo di produzione, motivò i grandi investimenti affrontati negli anni successivi.

Alla qualità dobbiamo il nostro successo ma, I Vignaioli di Santo Stefano rimane una piccola realtà attenta al rispetto delle lavorazioni più tradizionali. L'azienda è proprietaria di 25 ettari di terreno tra Santo Stefano Belbo, Canelli e Calosso ed affittuaria della prestigiosa tenuta San Maurizio del conte Carlo Vittorio Incisa Beccaria, una superficie collinare di 16 ettari di terreno nel comune di Santo Stefano Belbo per un totale di 41 ettari.

Due sono le tipologie di vino prodotte, il Moscato d'Asti e l'Asti Spumante interamente vinificati con uve provenienti dai nostri terreni e quindi seguiti passo a passo dai nostri enologi. Potature contenute, concimazioni equilibrate, diradamento dei grappoli e cernite in vendemmia sono i cardini su cui si basa il lavoro in vigneto, mentre travasi, chiarifiche e filtrazioni ridotte al minimo sono le fondamenta dei passaggi in cantina, per garantire ed esaltare il patrimonio aromatico dell'uva.

I Vignaioli di S. Stefano s.s.
Località Marini 26 - 12058 Santo Stefano Belbo (CN)
P.IVA: 00658520044 - Dati aziendali
Tel. +39 0141840419 - Fax. +39 0141840419
E-mail: info@ivignaiolidisantostefano.it
Privacy e Cookie

Un'azienda del Gruppo